”I Venerdì del Pendola”, esperienze educative e cultura sorda protagoniste alla Mason Perkins Deafness Fund

Dall’8 novembre 2013 al 23 maggio 2014, torna il calendario promosso da Mason Perkins Deafness Fund con il patrocinio della Provincia di Siena, dell’Asp “Città di Siena” e dell’Ens – Sezione Provinciale di Siena
Formula più ricca grazie alla collaborazione tra le aree “Educazione” e “Lingua e Cultura” della onlus.

SIENA. 14 incontri con esperti nel campo della cultura sorda e dell’educazione per aprire una finestra sul mondo della sordità e condividere esperienze, percorsi e buone pratiche.

Venerdì 8 novembre ripartono “I Venerdì del Pendola”, seconda edizione del calendario promosso da Mason Perkins Deafness Fund con il patrocinio della Provincia di Siena, dell’Asp “Città di Siena” e dell’Ens – Sezione Provinciale di Siena. Un cartellone che quest’anno, grazie alla collaborazione tra le aree “Lingua e cultura” e “Educazione” della onlus, torna con una formula arricchita: 7 incontri dedicati alla cultura sorda e 7 appuntamenti pensati per approfondire esperienze educative di istituti scolastici che operano in un’ottica di bilinguismo a livello sia nazionale che internazionale. L’obiettivo è quello di aprire uno spazio di condivisione di idee e di esperienze per stimolare una riflessione sulla sordità che spazi dalla formazione, alla cultura, alla lingua, alle opportunità professionali e che investa sia la comunità sorda che quella udente, diventando così elemento di conoscenza reciproca e integrazione.

Ogni mese, il venerdì dalle 15.30 alle 17.30 (via Tommaso Pendola, 37, Siena – ingresso libero), si alterneranno, con cadenza quindicinale, un incontro sulla cultura sorda e uno dedicato all’educazione.

Si comincia venerdì 8 novembre con Silvana Boukhobza e Simona Di Meo, rispettivamente docente di materie letterarie e di lingua e civiltà inglese all’ISISS “A. Magarotto” di Roma, che parleranno di “Metodologie didattiche per un nuovo approccio all’insegnamento delle lingue agli alunni sordi”.

Boukhobza e Di Meo condivideranno le proprie esperienze di insegnamento per mettere in luce le difficoltà, gli elementi di criticità ma anche le opportunità che metodi e strategie didattiche mirate possono offrire nel rispondere alle specifiche esigenze degli studenti sordi. Silvana Boukhobza testimonierà come, per superare le loro difficoltà nella comprensione e produzione della lingua italiana, si siano rivelati efficaci interventi come l’adattamento dei libri di testo, il rafforzamento della consapevolezza della Lis come lingua identitaria e il ricorso alla multimedialità. Le tecnologie multimediali e informatiche rappresentano un utile supporto anche per l’insegnamento della lingua inglese agli alunni sordi, come illustrerà Simona Di Meo ripercorrendo la sua esperienza didattica: è il caso della Lim (Lavagna Interattiva Multimediale) – che permette di adattare i contenuti didattici senza semplificarli e di creare attività interattive in cui gli studenti diventano protagonisti, potenziando al massimo il canale visivo e riducendo così i tempi di apprendimento – e dell’e-book, che grazie a contenuti multimediali come video con sottotitoli, animazioni, immagini ed esercizi interattivi favorisce l’apprendimento della lingua sfruttando canali integri nei sordi come quello visivo e quello tattile.

Esperienze in cui sperimentazione, capacità di adattare metodi e contenuti alle specifiche esigenze dei sordi e sfruttamento delle nuove tecnologie si fondono per far crescere la partecipazione degli studenti sordi alle attività scolastiche e i loro risultati in termini di apprendimento.

“I Venerdì del Pendola” proseguirà venerdì 22 novembre con Claudio Ferrara, formatore, che proporrà una riflessione su come i media rappresentano la sordità nell’incontro dal titolo “Film, corti e serie tv: uno sguardo sulla comunità sorda”.

Il 6 dicembre, spazio alle esperienze educative di Maria Letizia Florio, insegnante dell’area espressivo-linguistica, Federica Vitali, insegnante di sostegno e Genny Conte, interprete Lis, che nell’incontro dal titolo “Istruzione accessibile: le tante sfumature di un bilinguismo speciale” illustreranno il progetto di bilinguismo attivo dal 2006 all’Istituto “G. Santini” di Noventa Padovana per favorire una piena inclusione scolastica degli alunni sordi.

Il 13 dicembre, nell’incontro dal titolo “Ascoltare con gli occhi – L’ambiente accessibile ai sordi”, Consuelo Agnesi, architetto, presenterà alcune esperienze d’eccellenza, italiane ed estere, nel campo della progettazione di ambienti accessibili ai sordi, per stimolare una riflessione su come abbattere le barriere e favorire una vera inclusione ambientale e sociale dei sordi.

Il 17 gennaio, protagonista dei “Venerdì del Pendola” sarà Chiara Di Monte, interprete sordo, che nell’incontro “Il mistero dell’Africa” ripercorrerà l’esperienza lavorativa con i ragazzi sordi vissuta in una scuola africana con la collega Tiziana Gulli.

Il 31 gennaio, primo piano sulla realtà educativa senese grazie a Simona Sportoletti, assistente alla comunicazione che lavora da più di dieci anni in provincia di Siena e che racconterà la sua esperienza di insegnamento ai sordi sul territorio senese.

Dall’Italia e da Siena si passerà, il 14 febbraio, ad un’analisi dello stato dell’arte in Europa con il racconto di Claudia Becker, docente e capo del Dipartimento di “Sign Language Pedagogy & Audiopedagogy” alla Humboldt-University di Berlino, che traccerà un quadro del sistema educativo, dei progetti di bilinguismo e delle opportunità formative e professionali a disposizione degli studenti sordi in Germania nell’incontro dal titolo “Deaf education in Germany – Change is in the air”.

Il 21 febbraio, l’appuntamento è con i membri sordi del progetto europeo “Sign2cross”, un programma on line che permette di imparare i Segni Internazionali (IS), ovvero i segni della lingua utilizzata dai sordi in contesti internazionali, come le assemblee politiche e le Olimpiadi dei sordi.

Il 7 marzo, nuova finestra su sordità ed esperienze educative internazionali con Valgerður Stefánsdóttir, Direttrice del “Communication Centre of the Deaf and Hard of Hearing”, che illustrerà la situazione islandese.

Il 21 marzo si torna a parlare di accessibilità, dal punto di vista non architettonico ma comunicativo, con Massimiliano Giovannardi, videoblogger, che in “Un sordo in tv”
illustrerà le problematiche dell’accessibilità della tv ai sordi attraverso le testimonianze di persone sorde protagoniste di vari programmi televisivi dopo il riconoscimento della lingua dei segni in vari paesi.

Il 4 aprile Arianna Caccaro, direttore di sede dell’ISISS “A. Magarotto” di Padova, parlerà di “Didattica e tecnologie” illustrando come l’utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica possa aiutare a superare o diminuire le difficoltà di apprendimento degli studenti sordi.

Il 18 aprile Serafino Timeo, Coordinatore ENS Piemonte, racconterà “L’avventura dei marciatori sordi francesi”: un’esperienza lavorativa e organizzativa che ha visto protagonisti i marciatori sordi francesi dell’associazione “OSS2007”, in cammino dal varco del Piemonte al confine della Lombardia per salvaguardare e riconoscere a livello politico le lingue dei segni, italiana e francese.

Bilinguismo di nuovo in primo piano venerdì 9 maggio, quando Claudio Baj, docente di Lis, e Silvia Ceria, collaboratrice dell’Istituto comprensivo di Cossato, racconteranno questa esperienza d’eccellenza nell’incontro dal titolo “Tecniche e modalità dell’apprendimento linguistico nella scuola bilingue di Cossato”. La realtà di Cossato sarà la protagonista dell’ultimo degli incontri dedicati ai percorsi educativi, pensati per condividere esperienze e buone pratiche offrendo la possibilità, a chi lavora quotidianamente con gli studenti sordi, di avere uno spazio per raccontare difficoltà e successi della situazione educativa del proprio istituto.

Chiuderà “I Venerdì del Pendola”, venerdì 23 maggio, “Dall’inchiosto all’iPad”, viaggio di Corrado Pegoretti, divulgatore tecnologico, tra le tecnologie al servizio della persona sorda.

Tutti gli incontri, ad ingresso libero e gratuito, si tengono presso la sede di Mason Perkins Deafness Fund, in via Tommaso Pendola, 37, a Siena, dalle 15.30 alle 17.30. Per garantire la piena accessibilità, ad ogni appuntamento sarà fornito un servizio di interpretariato Lis-italiano.

Al termine di ciascun incontro, sarà possibile partecipare al buffet organizzato dall’Ens – Sezione Provinciale di Siena: per prenotazioni, inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o un fax allo 0577 40501.

Per maggiori informazioni, http://www.mpdfonlus.com, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sul canale Youtube di Mason Perkins Deafness Fund è disponibile la video-notizia in Lis

da SienaFree.it del 01-11-2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...