Basket in carrozzina, Unipol Briantea torna al successo. Vincono tutte le lombarde

La Briantea84 si è imposta con Sassari 71-34 (8-5,18-427-8,18-17) a Seveso, campo inviolato dalla passata stagione
La Unipol Cantù torna a vincere e lo fa nella maniera migliore, con una partita che mostra tutto il potenziale che la squadra di coach Malik Abes e porta fiducia di nuovo dopo la sconfitta precedente con la capolista Santa Lucia Roma, ancora imbattuta. La Briantea84 si è imposta con Sassari 71-34 (8-5,18-427-8,18-17) a Seveso, campo inviolato dalla passata stagione. E’ stato un turno dove anche le altre due squadre lombarde, in serie A2, hanno vinto: Sbs Montello Bergamo con Laumas Gioco Parma 61-41 e Cimberio Varese, al primo successo, con Lottomatica Lazio 42-33. Ora la Briantea si prepara per la Supercoppa con il Santa Lucia, che si giocherà il 16 novembre a Palermo.

BRIANTEA. Una vittoria che ha ridato morale, ma è servita anche per verificare tanti quintetti diversi, con tutti i giocatori, tranne Lorenzo Molteni, che sono andati a referti, compreso il giovane Paolo Crespi. Quattro in doppia cifra: Bienek (12), Lindblom (11), Bell (10) e Sagar (10). La Briantea ha evidenziato anche un bella difesa, tanto che le due stelle di Sassari, Ruggeri e Megrini, non sono riusciti a trovare la strada del canestro (0/10 in due). In classifica, dopo la terza giornata, Santa Lucia e Santo Stefano, imbattute, sono in testa a punteggio pieno (6 punti), seguiti da Porto Torres, Unipol e Castelvecchio (4). Sassari, Giulianova e Padova ancora a zero.

ABES. “Una partita che non può essere paragonabile a quella contro Roma – ha ammesso il coach di Cantù, Malik Abes – ma ci è servita per rodare bene gli ingranaggi. Abbiamo provato nuovi quintetti e, soprattutto all’inizio, abbiamo agito bene sulla difesa e sul pressing, a discapito di una maggiore fluidità al tiro. Sicuramente guardiamo alla Supercoppa ma non dobbiamo avere troppo ansia per questa sfida, ciò che dobbiamo fare è lavorare sui nostri sbagli e vedremo cosa succede. Ho visto tutti protagonisti, è stata una vittoria corale”.

EMOZIONI. Sono arrivate anche grazie ai tre azzurri che una settimana fa hanno strappato il biglietto valido per i Giochi Paralimpici Invernali di Sochi e, su invito di Briantea84, sono stati applauditi dal pubblico di Seveso: Santino Stillitano, Roberto Radice e Bruno Balossetti, i tre lombardi che militano nell’Armata Brancaleone Varese, difenderanno i colori azzurri al cospetto delle Nazioni più forti del mondo, come Russia, Sud Corea e Stati Uniti. Le speranze, però, non sono neppure troppe velate: “Vogliamo arrivare al podio”, ha detto il difensore Bruno Balossetti. Per rendere il giusto tributo a questi campioni, è intervenuto anche il presidente del Cip Lombardia, Pierangelo Santelli. Ai tre portacolori azzurri è stata consegnata, per mano del capitano della Unipol Nicola Damiano, la maglia celebrativa dei 30 anni di Briantea84.

di Claudio Arrigon

da La Gazzetta dello Sport del 04-11-2013

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...