Amplificazione ad induzione magnetica per abbattere le barriere di comunicazione nei luoghi pubblici

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Mediando il famosissimo “Cogito ergo sum” cartesiano, parte il Convegno Informativo e Conoscitivo, dal titolo “Partecipo, quindi sono”, campagna di sensibilizzazione per l’ abbattimento delle barriere di comunicazione nei luoghi pubblici.

Presso il “Teatro San Filippo Neri”di S. Benedetto del Tronto è stato istallato il primo Sistema di Amplificazione ad Induzione Magnetica nelle Marche ed è qui che l’8 e il 9 Novembre a partire dalle 15,30 si terranno i lavori del convegno.

L’Ente Nazionale Sordi di Ascoli Piceno e la Fondazione Cassa di Risparmio accenderanno i riflettori sul concetto di barriera di comunicazione. Due giornate ricche di eventi per rappresentare alla comunità le barriere di comunicazione e le modalità con cui è possibile abbatterle. Migliaia di marchigiani oggi vivono l’isolamento a causa della sordità e difficilmente o affatto hanno accesso alle offerte artistiche, civili e culturali del proprio territorio.

L’emergenza sociale che ne deriva non è irrimediabile. Risorse umane professionali (interpreti per sordi), tecnologia, e soprattutto cultura dell’accessibilità sono fondamentali per abbattere le barriere di comunicazione, diverse come diverse sono le sordità ma allo stesso modo insidiose.

Il progetto “PARTECIPO, QUINDI SONO” lavora in questa direzione ed ha permesso, grazie all’intervento della Fondazione e dell’Ente nazionale Sordi, l’Installazione appunto presso il Teatro S. Filippo Neri del primo Sistema di Amplificazione ad Induzione .

Un primato incorniciato da un Convegno Informativo, Conoscitivo sulla Amplificazione ad Induzione Magnetica, tecnologia che migliora la qualità di ascolto nei luoghi pubblici a persone sorde protesizzate (protesi acustiche o portatori di Impianto cocleare) e ipoudenti (con e senza protesi). A loro,come potenziali beneficiari, e ai medici di base, agli otorini,agli audioprotesisti,agli amministratori locali, agli operatori religiosi e turistici è rivolta la giornata dell’8 novembre, che cercherà di rispondere agli interrogativi su questa tecnologia invisibile, poco conosciuta in Italia, ma efficace. Infine, per creare presupposti culturali solidi alla replicabilità dell’iniziativa, la giornata del 9 novembre è rivolta prevalentemente a Tecnici, Amministratori locali, Progettisti, Architetti, Ingegneri Elettronici, Tecnici del suono: “L’Amplificazione ad Induzione Magnetica in Italia e all’Estero: racconti di buone prassi per “progettare accessibile” .Nel corso della mattinata, queste categorie potranno sperimentare la sordità in un itinerario urbano, grazie alla collaborazione dell’Ente Nazionale Sordi di Ascoli all’interno dell’iniziativa “Una città per tutti”, promossa dal Gruppo di Lavoro sull’Accessibilità dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Ascoli.

Il progetto ha ottenuto il patrocinio e contributo di Regione Marche, Provincia di Ascoli Piceno, Comune di San Benedetto del Tronto, Ente Nazionale Sordi Sede Centrale. L’iniziativa si avvale della partnership dell’Associazione Ligure Ipoudenti “Sulle Ali dell’Udito” –onlus, della direzione Artistica del Teatro S. Filippo Neri di San Benedetto del Tronto. Collaborano ANMIL sede territoriale di Ascoli Piceno, ANMIC di Ascoli Piceno e Associazione La Meridiana –onlus per veicolare l’informazione agli associati sordi; l’Ordine degli Architetti della Provincia di Ascoli Piceno per la sensibilizzazione degli architetti al concetto di barriera di comunicazione. Un ringraziamento a “LD Rappresentanze” per il sostegno economico all’evento. Entrambe le giornate sono accessibili ai sordi con servizio di sottotitolazione (Associazione CulturAbile-onlus). Garantito anche il servizio di interpretariato LIS (Associazione Nazionele INterpreti ANIOS Marche). Ente Nazionale Sordi- Onlus Sez. Prov.le di Ascoli Piceno

L’Ente Nazionale Sordi Sezione di Ascoli Piceno e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, entrambe soggetti del Terzo Settore, collaborano insieme ed in modo paritetico per il benessere della comunità. Per questo motivo hanno deciso di occuparsi del progetto “PARTECIPO, QUINDI SONO”, che rappresenta la dimostrazione di come opera il Terzo Settore della nostra Comunità e di come, attraverso la realizzazione di sinergie e di collaborazioni, produce valore. Infatti, da un lato, la Fondazione ha fissato le aree di intervento (grazie all’analisi dei bisogni del territorio ed al colloquio con la comunità), determinato gli stanziamenti per gli interventi (lavorando per produrre il reddito necessario), emanato un avviso per la presentazione di progetti (definendone le caratteristiche), dall’altro, l’Ente Nazionale Sordi Sezione di Ascoli Piceno ha partecipato all’avviso presentando il progetto “PARTECIPO,QUINDI SONO”, mettendo a disposizione le proprie professionalità, le proprie competenze e la propria capacità organizzativa e mettendo in rete altri Enti ed Associazioni del territorio al fine di rispondere all’emergenza sociale.

di Sabrina Cava

da Il Quotidiano.it del 06-11-2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...