Via i gradini, anche quelli nuovi

SAN DONÀ. Al via il piano di abbattimento delle barriere architettoniche. E molte demolizioni riguardano marciapiedi di recente realizzazione del centro cittadino.
Il rifacimento di una rampa per disabili in via Belluno ha dato il via al piano di rimozione delle barriere architettoniche in centro, per il quale sono già previsti circa cinquanta interventi. Il piano è partito con la passeggiata alla scoperta del centro cittadino insieme agli assessori alla viabilità Francesca Zottis e alla cultura Chiara Polita, inserita nella settimana della mobilità sostenibile alla fine di settembre. In quella occasione vennero coinvolte anche gruppi di cittadini per raccogliere osservazioni in merito alle barriere architettoniche in città. Da allora altri incontri fino al primo intervento, suggerito proprio dalla segnalazione di un diretto interessato. «È stato rivisto l’accesso da via Belluno alla pista ciclopedonale che permette l’attraversamento di via Noventa verso via del Perer, in quanto era stato segnalato che la rampa aveva una pendenza eccessiva – spiega l’assessore Zottis -. La segnalazione proponeva anche le soluzioni che poi sono state attuate: allungare la rampa in asfalto e abbassare l’arrivo della pista ciclopedonale». La stessa persona che aveva segnalato la rampa l’ha già provata, ritenendo che «ha ora una pendenza nella norma che permette il passaggio in autonomia senza il bisogno di aiuto da parte di altri».
Ora, sempre in collaborazione con gruppi di cittadini, parte l’eliminazione delle barriere architettoniche innanzitutto lungo corso Silvio Trentin e via XIII Martiri. «Si tratta di interventi relativamente importanti per vivere la città più agevolmente» conclude Zottis. L’indicazione che inquieta è che il piano di intervento interesserebbe anche alcuni marciapiedi realizzati negli ultimi anni, che presenterebbero misure o caratteristiche non adatte alla circolazione di persone con disabilità. Secondo voci di corridoio, dunque, si sarebbero spesi dei soldi per fare delle opere non completamente a norma e che ora richiedono un ulteriore intervento. (F.Cib.)

da Il Gazzettino del 19-11-2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...