Formigine: al via il progetto “Disabili e Sport”

FORMIGINE. Il progetto di educazione motoria “Disabili e Sport” nasce per le scuole medie inferiori e superiori dall’idea che l’attività motoria e sportiva possa contribuire al benessere della persona diversamente abile. L’obiettivo è quello di aumentare le opportunità di integrazione sociale attraverso la pratica sportiva utilizzandola come strumento di crescita e di valorizzazione delle specifiche capacità di ogni ragazzo diversamente abile.

A Formigine il progetto partirà domani venerdì 15 novembre per concludersi a fine aprile e vedrà la partecipazione di 18 ragazzi che svolgeranno, insieme o divisi in gruppi a seconda delle diverse disabilità, una specifica attività motoria 1 volta la settimana in orario scolastico, ma in un’ora aggiuntiva rispetto al programma curriculare. In questa ora, saranno accompagnati dai propri insegnanti di sostegno e da 2/3 compagni di classe, che fungeranno da tutor nell’attività sportiva proposta.

“Sono molto orgoglioso di questo progetto attivato dal Centro Sportivo di Modena, che desidero ringraziare – afferma l’Assessore allo Sport e alle Politiche giovanili Federico Zini – in quanto contribuisce in maniera significativa a far sì che tutti i ragazzi, anche quelli con abilità differenti, possano vivere pienamente le stesse esperienze e partecipare alle stesse attività dei propri compagni; il fatto poi che questi ragazzi possano fare attività motoria con l’aiuto di alcuni compagni di classe è certamente un fattore che aiuta i ragazzi a coltivare e far crescere validi rapporti di amicizia coi propri coetanei”.

Il soggetto promotore del progetto è l’Ufficio Scolastico Provinciale che si avvale della fondamentale collaborazione e sostegno economico dei Comitati Provinciali del Coni, del Comitato provinciale Paralimpico, del Centro Sportivo Italiano di Modena, della Ausl – Medicina dello Sport, della Provincia di Modena e di 11 Comuni tra i quali Formigine. Sono ben 21 gli istituti scolastici coinvolti sul territorio provinciale.

Lo scorso anno il progetto ha coinvolto 350 alunni disabili e circa 700 alunni e 40 insegnanti di educazione fisica. Il coordinatore del progetto è il dott. Paolo Zarzana, laureato in scienze dell’educazione e specializzato in attività motorie per soggetti diversamente abili così come tutti gli operatori coinvolti nel progetto.

da Modena2000 del 21-11-2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...