“Mappe” per i non vedenti nelle stazioni della metro

SALERNO. Le stazioni della metropolitana, a poco meno di un mese dall’avvio del servizio, necessitano già di un primo adeguamento. Si tratta dei percorsi e delle mappe tattili destinate ai non vedenti che, proprio attraverso le installazioni che si trovano di norma all’entrata delle stazioni, riescono ad avere indicazioni sul percorso per arrivare al binario, ai servizi igienici o semplicemente per orientarsi in uno spazio sconosciuto. La Giunta comunale ha deliberato, nella giornata di venerdì, l’adeguamento in questione, che costerà all’amministrazione comunale circa 90mila euro, una spesa probabilmente inattesa che comunque peserà sulle già provate casse di Palazzo di Città. Questo il problema all’origine della modifica: i percorsi indicati nelle mappe scritte in Braille non corrispondono infatti a ciò che in realtà l’utenze si ritrova davanti. I percorsi in dotazione alle stazioni riportano la presenza di tornelli che in realtà non ci sono, evidenziando dunque un ostacolo che il non vedente non trova davanti a sé una volta entrato in stazione. Ciò potrebbe infatti disorientare l’utente ed eventualmente creare dei problemi. Per questo motivo il Comune corre ai ripari: commissionata già la realizzazione di nuove mappe tattili che invece riportino indicazioni corrette a tutela di tutti i viaggiatori. «Il progetto originario- ha spiegato l’assessore alla mobilità Luca Cascone- prevedeva anche l’installazione dei tornelli che attualmente non ci sono e così rischiavamo di dare informazioni sbagliate sulla strutturazione degli spazi. In questo momento non installeremo i tornelli perché, fra le altre cose, va sistemata la questione della bigliettazione. Non è escluso che lo faremo ma non in questa fase anche perché la nostra metropolitana è di facile controllo». Un intervento reso necessario sia per mantenere invariati gli standard di sicurezza ma anche a tutela di una fascia debole dell’utenza. Non sono però ancora chiari i tempi di realizzazione, al Comune si spera di avere tutto pronto entro 20 giorni, un mese al massimo, ma molto dipenderà dai tempi tecnici necessari a creare i nuovi percorsi. Le mappe che verranno invece rimosse saranno ovviamente messe da parte e conservate qualora i tornelli dovessero essere installati presso le stazioni così da provvedere ad una sostituzione evitando di andare incontro a spese impreviste come invece accaduto con il rifacimento delle prime installazioni.

di Carmen Incisivo

da La Città di Salerno del 24-11-2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...