Stazione, finalmente i lavori sugli ascensori

Rfi ha annunciato dopo moltissimo tempo che interverrà sulle barriere architettoniche della struttura. Partiti da ieri i lavori su due marciapiedi per un importo totale di 1,5 milioni di euro.

BRESCIA. Rfi ha deciso di dare il via ai lavori di riqualificazione della Stazione di Brescia, con la precisazione che sono propedeutici all´abbattimento di barriere architettoniche che da anni fanno penare disabili e cittadini a mobilità ridotta. Un comunicato di Rete ferroviaria italiana informa che da ieri sono partiti gli interventi al primo e al terzo marciapiede con un investimento iniziale di circa 1,5 milioni di euro. Apriranno la strada alla soluzione dell´annoso problema. Che, secondo programma, dovrebbe essere del tutto rimosso entro la primavera dell´anno prossimo, con due ascensori a servizio rispettivamente dei binari 1, 4 e 5. Nel corso del 2014, poi, avranno inizio i lavori per i rimanenti marciapiedi.
Non sfugge la coincidenza con l´arrivo della Tav in città, proprio nell´anno dell´Esposizione universale milanese. L´alta velocità dovrebbe portare con sé una riqualificazione sostanziosa della Stazione, con il rifacimento dei marciapiedi e relative coperture, l´ampliamento del sottopassaggio esistente e la realizzazione di un secondo tunnel tutto nuovo fino a via Sostegno, dal quale dovrebbe partire una diramazione verso la stazione Fs del metrò. Importante, però, è che gli ascensori entrino in funzione già nella prossima primavera. Sono anni, ormai, che si susseguono le proteste per la scarsa accessibilità ai treni. L´attraversamento dei binari resta un´impresa improba che disabili e operatori sono costretti tuttora ad affrontare con grossi rischi d´incolumità sia per chi è costretto su una carrozzella che per chi lo assiste.
UTILIZZARE le scale per loro è impossibile, e l´unico ascensore esistente non funziona da tempo. Al momento le Ferrovie chiedono alle persone con disabilità e mobilità ridotta di comunicare le loro necessità almeno due giorni prima della partenza. Ma in realtà la comunicazione preventiva allerta solo l´assistenza, la cosiddetta Sala Blu, che aiuta a salire e scendere dal treno.
Vero è che il piazzale della Stazione consente l´ingresso in autonomia anche a chi si muove su carrozzina, ma oltre il binario 1 da solo non può andare. E in fondo anche l´ascensore che non funziona mai sarebbe poco utile, visto che una volta arrivato nel sottopasso il disabile dovrebbe affrontare altre scale. Morale, l´attraversamento dei binari deve essere fatto sulle pericolose passatoie, insieme al personale dell´assistenza. Per fortuna adesso c´è la prospettiva della prossima primavera. Dopo anni passati senza che nulla si muovesse, aspettare qualche mese sembra persino un piacere. (MI.VA.)

da Bresciaoggi del 24-11-2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...