“Milano in tutti sensi”: percorsi storici, artistici e culturali per chi ha disabilita’

Si tratta di un’iniziativa dell’Associazione Behandy, in collaborazione con l’Associazione Culturale Milano da Vedere e il supporto di Fiat Autonomy. Le persone coinvolte avranno unq uestionario di ‘mappatura’ che servirà a verificare l’accessibilità dei siti visitati.

MILANO. Itinerari storici, artistici e culturali a Milano dedicati a tutti, anche a coloro che hanno disabilità. L’associazione BeHandy, grazie alla collaborazione con l’Associazione Culturale Milano da Vedere e il supporto di Fiat Autonomy che per l’occasione fornirà un’auto adibita al trasporto di persone con disabilità motoria, ha infatti organizzato per la settimana dal 13 al 17 gennaio 2014 dei percorsi tematici rivolti proprio a chi fa più fatica degli altri a muoversi, vedere, sentire.

L’Associazione BeHandy fornirà alle persone coinvolte un questionario di “mappatura”, che servirà a verificare l’accessibilità dei siti visitati. I questionari saranno personalizzati per tipologia di disabilità (motoria parziale, motoria totale, ipovedenti, non vedenti, non udenti). I dati raccolti verranno inseriti nel portale internet e visibili gratuitamente. Questo consentirà a chi ha “esigenze particolari” di poter avere visibilità sulla reale accessibilità di alcuni luoghi di interesse turistico a Milano.

Le visite saranno completate dai soci di Milano da Vedere, che aggiungeranno le loro conoscenze storico,artistico e culturali sulla città e che permetteranno a questi gruppi di poter conoscere da turisti la propria città. Questo progetto fornirà un servizio utile alla città di Milano poiché consentirà la raccolta dati sull’accessibilità di siti turistici e darà allo stesso tempo la possibilità a quelle persone che vorrebbero visitarla di poterla vivere con maggiore intensità e serenità.

“L’iniziativa Milano in tutti i sensi speriamo sia un punto di partenza” spiega Elisabetta Piselli promotrice dell’iniziativa per BeHandy “ che possa essere replicabile ancora a Milano e presto in altri comuni che vogliano promuovere le proprie eccellenze culturali e allo stesso tempo spostare l’attenzione verso un’accessibilità per tutti.”

da Il Giorno del 10-01-2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...