Sei discipline per fare sport con disabilità

BRIANZA. Torball (serie A e B), goalball, calcio a 5 B1 e B2 – B3, judo e showdown. Sono queste le sei discipline sportive raggruppate dalla Fispic, Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi nata nel settembre 2010 nell´ambito della nuova politica del Comitato Italiano Paralimpico. La costituzione della Fispic è avvenuta in due fasi: la prima il 19 giugno 2010 con l’ approvazione della Carta statutaria mentre la seconda, il 25 settembre 2010, con l’ elezione del presidente e dei consiglieri federali. La federazione sportiva è riconosciuta dal Coni e dal Cip (Comitato Italiano Paralimpico). La finalità è quella di è quella di dare la possibilità a ipovedenti e non vedenti di fare attività sportiva, ma soprattutto di portare le sei discipline Fispic ad essere considerate veri e propri sport con tanto di competizioni e campionati italiani ufficiali, europei e mondiali. A metà campionato della stagione torball 2013 – 2014 di serie B, il Torino è in vetta alla classifica (33 punti) seguito dal G.s.d Bolzano e dalla A.s.d Omero Bergamo. Ottavo posto per la G.s.d Ciechi Brianza. (e.s.)

***
Campanellini in gol, ipovedenti alla Moro per sfidarsi a torball.

LISSONE. Atleti da tutta italia per il campionato di serie B Sfide accese con la caratteristica palla sonora «Dopo molto tempo siamo tornati a Lissone»
Un silenzio totale e il solo suono dei campanellini all’ interno di un pallone sferico. Davvero suggestivo e curioso da osservare il gioco sportivo a squadre per ipovedenti e non vedenti denominato torball, purtroppo da molti ancora quasi sconosciuto. Sabato e domenica presso la palestra della scuola elementare “Aldo Moro” di via Ferrucci a Lissone, sono state disputate la terza e la quarta giornata di torball, campionato ufficiale italiano Fispic di serie B con sei squadre per un totale circa di 40 atleti ipovedenti e non vedenti provenienti da Monza, Bergamo, Bolzano, Torino e Cagliari. Dopo molto tempo il torball ritorna a Lissone grazie alla richiesta giunta alla Federazione da parte della Asd ciechi Brianza sezione provinciale di Monza. “Grazie alla perfetta organizzazione della A.s.d ciechi Brianza sotto lecita autorizzazione della Fispic – spiega Sandro Di Girolamo, presidente federale -, siamo riusciti ad organizzare una manifestazione federale in Brianza. Per noi è importante perché abbiamo disputato il campionato ufficiale, ma soprattutto è stato un modo per far conoscere questo sport su tutto il territorio nazionale, per far capire che non si tratta di uno sport minore, ma di un vero gioco di squadra con tanto e puro agonismo sportivo”. Il torball è una delle discipline sportive che rientrano nella Fispic, Federazione Italiana Sport Paralimpici per ipovedenti e ciechi con sede a Roma. Il gioco si presenta come una sorta di palla a mano dove si fronteggiano due team composti ciascuno da tre giocatori e tre riserve. E’ previsto l’ uso di un pallone sferico al cui interno sono presenti dei campanelli: il suono permette ai giocatori di percepire la traiettoria della palla. Il campo di gioco, lungo 16 metri e largo 7 metri, viene diviso in due metà da tre cordicelle tese dotate di campanellini che assolutamente gli atleti non devono toccare per non commettere fallo. I giocatori, sia ipovedenti che non vedenti, hanno come unico riferimento un tappetino a terra per orientarsi e vengono tutti bendati con una fascia oculare per impedire completamente la vista. Lo scopo del gioco è quello di tirare la palla sonora con le mani sotto le cordicelle senza toccarle e fare goal nella porta avversaria. Se il pallone tocca le cordicelle si compie un fallo, con conseguente uscita momentanea di chi ha effettuato il tiro. Ogni tre falli commessi si assegna un rigore agli avversari uno contro uno. La partita dura 10 minuti su due tempi di 5 minuti ciascuno. Vince la squadra che riesce a mettere a segno più goal nella porta avversaria. Siamo a metà della stagione 2013 – 2014 del campionato di torball italiano Fispic di serie B, composto da un girone di andata e uno di ritorno con 12 squadre totali di atleti.
da Il Cittadino del 25-01-2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...