Gli atleti speciali fanno man bassa di allori

Un trionfo la trasferta a Sestrière e Pragelato per i giochi nazionali invernali Special Olympics Per gli atleti dell’Handy Sport Livigno 11 medaglie d’oro, 23 d’argento e 13 di bronzo
Undici medaglie d’oro, ventitrè d’argento e tredici di bronzo: è questo lo straordinario bottino portato a casa dagli atleti dell’Handy Sport Livigno, del quale fanno parte anche i ragazzi del coordinamento famiglie con disabili di Valdisotto che hanno partecipato alla XXV edizione dei giochi nazionali invernali “Special Olympics” che si sono svolti a Sestrière e Pragelato. Nello specifico, nello sci alpino nove le medaglie d’oro conquistate, quindici gli argenti e sette i bronzi ai quali si sommano, nella camminata con le racchette da neve, un oro e tre argenti oltre ad un oro, cinque argenti e sei bronzi nel fondo. Oltre 350 gli atleti partecipanti con disabilità intellettiva che, sventolando le bandiere di Special Olympics, hanno fatto il loro ingresso all’interno del palazzetto dello sport di Sestrière dove il presidente di Special Olympics Italia, Maurizio Romiti, ha invitato a salire sul palco una rappresentanza della delegazione italiana che lo scorso anno era stata protagonista ai giochi mondiali invernali. Con un video che ha ricordato le emozioni vissute in Corea – da ricordare la medaglia d’oro portata casa nello slalom dalla bormina Laura Magatelli di Bormio – si è voluto celebrare questi atleti dando loro appuntamento ai prossimi giochi mondiali estivi in programma nel 2015 a Los Angeles. Particolarmente emozionante, come sempre, è stato il giuramento dell’atleta pronunciato per l’occasione da Francesco Mammano del Team Orizzonte Gela: “Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”. Un motto forte, e quanto mai attuale, un motto ben conosciuto e messo in pratica dai tanti atleti dell’Alta Valle che, accompagnati dai loro allenatori, hanno vissuto un’esperienza intensa, straordinaria, che li ha fatti crescere come sportivi ma soprattutto come persone. Ansia, emozione, tensione e poi la gioia di farcela: un mix di emozioni quello che ha assalito i partecipanti del comprensorio che, ancora una volta, hanno dimostrato di saper fare tanto e bene. «Eravamo – ci ha raccontato Danilo Anelli, allenatore di discesa della scuola sci Contea di Bormio – il gruppo più numeroso; tutti si sono divertiti molto e tutti sono riusciti a portare a casa una medaglia». Nonostante condizioni meteo non troppo favorevoli, gli atleti non si sono di certo fatti scoraggiare ed hanno messo in pista tutte le loro energie. Ed i risultati, con quasi quaranta medaglie portate in Alta Valle, sono davvero eloquenti. «A fine mese – ha anticipato Anelli – parteciperemo ai regionali ad Aprica e speriamo che, grazie alla collaborazione di enti ed istituzioni, il prossimo anno i nazionali possano essere organizzati a Bormio». Tra gli appuntamenti in agenda quello importante di Livigno, dal 14 al 17 aprile, per la 25esima edizione delle olimpiadi sulla neve Special Olympics.

da La Provincia di Sondrio del 10-02-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...