Università FVG: premia una tesi di laurea per superare le barriere della disabilità

TRIESTE. L´assessore regionale all´Università Mariagrazia Santoro ha consegnato ieri a Trieste ad Alice Marigonda il premio di mille euro per la tesi di laurea su politiche e interventi riguardanti i diritti e l´integrazione sociale delle persone disabili. Il premio – promosso dalla Consulta regionale delle Associazioni di persone disabili e delle loro famiglie del Friuli Venezia Giulia, d´intesa con l´Università di Trieste e in collaborazione con la Banca di Cividale che lo ha assegnato – è destinato agli studenti del Dipartimento di Studi umanistici dell´Ateneo triestino. In tale occasione l´assessore Santoro ha ricordato come il Friuli Venezia Giulia sia l´unica Regione in Italia ad aver riconosciuto la Consulta, che offre all´Amministrazione regionale la necessaria consulenza scientifica per quanto riguarda gli apparati normativi e gli interventi da attuare nello specifico settore. La stretta collaborazione tra la Consulta e la Regione porterà presto ad offrire la consulenza tecnica gratuita per le tematiche dell´accessibilità e dell´abbattimento delle barriere architettoniche agli Enti pubblici e ai soggetti privati. L´assessore Santoro ha sottolineato all´incontro come sia sempre più importante riuscire ad allargare il tema della disabilità alla facilità dell´utilizzo degli spazi urbani: “Se la nostra Regione è sempre stata sia dal punto di vista normativo che economico-finanziario molto sensibile a questo tema, è oggi sempre più necessario un approfondimento culturale sulla necessità di un approccio di sistema e non solo settoriale”. Il presidente della Consulta Vincenzo Zoccano ha richiamato l´attenzione sull´abbattimento delle barriere culturali ancora esistenti nella società in merito alla disabilità. La sensibilità però è migliorata: mentre 30 anni fa nel mondo accademico non si parlava della disabilità, oggi lo si fa. La vincitrice del premio, che ha lavorato come educatrice in un centro per disabili, si è interessata nella tesi alla figura della persona che si prende cura del soggetto in situazione di bisogno e ha analizzato il rapporto “spesso non facile” tra gli operatori del centro e i familiari. Nella sua ricerca propone la continua formazione degli operatori, l´istituzione dei gruppi di discussione e l´organizzazione degli incontri con esperti, finalizzati a formare le famiglie per far fronte alla disabilità. Alla cerimonia di consegna del premio sono intervenuti Luca Baucer della Banca di Cividale, Elena Bortolotti dell´Università di Trieste ed Elio Palmieri a nome della commissione giudicatrice.

da Marketpress.Info del 18-02-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...