“Barriere architettoniche, a Civitavecchia le amministrazioni se ne sono sempre fregate”

Dopo diversi anni dall’entrata in vigore delle leggi sull’abbattimento delle barriere architettoniche, a Civitavecchia ancora oggi abbiamo la stazione ferroviaria inibita a tutte le persone con disabilità.

CIVITAVECCHIA. In effetti tutte le persone con disabilità, qual’ora avessero la necessità di dover prendere il treno, ci devono rinunciare, in quanto la stessa stazione è totalmente priva di ascensori, pedane, scivoli, etc, etc. Ma è doveroso ricordare, che in tutti questi anni sono stati spesi soldi da parte del comune per far istallare due pedane per i disabili, che ovviamente, a tutt’oggi non funzionano. Precisiamo anche che le stesse pedane qual’ora dovessero funzionare, non risolverebbero comunque il problema perché, le stesse non servirebbero per accedere ai binari ma solo per passare da un lato all’altro della stazione. Qualche anno fa la stessa situazione, fu trattata da striscia la notizia, con il gabbibo. Preciso che la stazione di Civitavecchia, come è noto a tutti ha un grosso bacino di persone tra pendolari e turisti che vi transitano. Possiamo tranquillamente affermare che per tutte le amministrazioni, sia prima dell’ ex sindaco Moscherini, che lo stesso Moscherini dopo, per arrivare all’ amministrazione Tidei , se ne sono sempre altamente disinteressati dei disabili discriminandoli, non applicando le leggi in materia (Legge 13/89 – D.M. 236/89 – DPR 503/1996 – DPR 380/2001 Art. 77 – 82). A questo punto in visione delle prossime elezioni amministrative sarebbe interessante nonché doveroso sapere dai candidati sindaco cosa faranno concretamente, per conformare la predetta stazione ferroviaria alle normative vigenti e dare cosi ai disabili il loro sacrosanto diritto di usufruirne. A riportare all’attenzione di tutti, nonché all’attenzione dell’amministrazione comunale attuale e futura a prescindere dall’appartenenza politica e in difesa di un diritto è il presidente della futura associazione “Cittadini Territorio Sanità onlus” Ianniello Carmine. In conclusione lo stesso Ianniello Carmine, auspica che la nuova amministrazione dia segnali concreti e positivi in tal senso, e soprattutto immediati.

da TRC giornale.it del 21-03-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...