Ecco la mappa degli ostacoli Il Comune pronto ad abbatterli

SALIZZOLE. Comune pioniere nell’accessibilità con l’adozione del Peba, il Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, atteso dal 2012 e oggi finalmente una realtà. È il primo centro della Bassa, e uno dei primi della provincia, ad aver predisposto una mappa che registra e segnala le barriere e gli ostacoli presenti nel centro storico che impediscono o limitano glispostamenti o l’accesso ai servizi, in particolar modo alle persone con limitata capacità motoria.
Si tratta dell’atto iniziale di un lungo e tortuoso percorso che sancisce la stesura di uno strumento indicato dal consigliere di minoranza Federico Modena e redatto dall’architetto Emanuela Volta in collaborazione con il sindaco Mirko Corrà sulla scorta delle segnalazioni dei cittadini. Oltre a verificare i punti critici, il Piano può aiutare chi progetta gli edifici in quanto comprende anche una guida tecnico-progettuale che annovera spazi esterni ed interni del capoluogo. In un secondo momento si procederà alla definizione del costo complessivo degli interventi e alla realizzazione degli stessi.
L’ANALISI. Il censimento delle barriere architettoniche ha riguardato il centro storico, dove sono state analizzate via Rossini, Piazza Castello, via Roma e via Giovanni XXIII, oltre a via Isolana, nella frazione di Valmorsel, su indicazione di un residente. In queste zone sono stati controllati dapprima gli edifici e poi marciapiedi, parcheggi e passaggi pedonali, rampe, arredi urbani, cordoli e pavimentazioni. Spazi ed immobili accessibili sono risultati il municipio e la scuola dell’infanzia «San Giuseppe» con il nido integrato «Nuvoletta», mentre sono parzialmente accessibili la scuola primaria «Fratelli Corrà» e le medie «Tomaso da Vico».

LE CRITICITA’. Ne sono state rilevate diverse a cominciare dai percorsi pedonali e dai marciapiedi dove sono emersi dislivelli non corretti, rampe realizzate in corrispondenza degli accessi carrai non adatte al passaggio di carrozzine e sedie a rotelle. E poi parcheggi riservati non completamente utilizzabili, la presenza di scalini all’entrata di negozi e uffici, tipi di pavimentazioni poco adatte alla deambulazione, ostacoli vari ed inadeguatezza della segnaletica in presenza di ingressi alternativi e dei dispositivi di risalita, come ad esempio il servoscala, che, pur essendo utilizzato nella scuola elementare di Salizzole, non consente adeguati livelli di sicurezza. Fra le aree più problematiche c’è il parcheggio della farmacia che non permette l’accesso al punto vendita. Sono emersi problemi anche in via Roma e piazza Castello, via Giovanni XXIII e via Rossini dove sono presenti dislivelli e ostacoli che limitano il passaggio dei pedoni. Con un gradino davanti all’entrata, anche il Centro anziani risulta essere parzialmente accessibile.

LE PRIME SOLUZIONI. Il Peba è stato approvato all’unanimità nell’ultimo Consiglio comunale dove sono state avanzate le possibilità di intervento per agevolare non solo le persone con disabilità fisiche ma anche quelle con limitata mobilità motoria, come anziani, mamme con carrozzine e passeggini, bambini e persone che devono trasportare carichi. «È un importante traguardo», ha affermato il sindaco Mirko Corrà, «che ora dobbiamo portare avanti intervenendo fin da subito, dove possibile, con le risorse che abbiamo. A tutto ciò va aggiunto l’importante intervento che sarà fatto al castello che prevede l’abbattimento delle barriere con la posa di un ascensore». Il Peba, presentato in Provincia domani alle ore 11, è consultabile all’ufficio Segreteria del municipio.

di Lidia Morelato

da L’Arena del 26-03-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...