“I sensi dell’arte-Art Senses”: 30 artisti da tutto il mondo al Museo Omero

ANCONA. Il Museo Tattile Statale Omero ha inaugurato sabato 5 aprile la mostra internazionale di arte contemporanea “I Sensi dell’arte | Art Senses”, promossa dall’Associazione culturale Art@ltro e dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Grosseto.

L’esposizione presenta sculture, pitture con varie tecniche, bassorilievi, fotografie, installazioni e video realizzati da 30 artisti non vedenti, provenienti da 6 diversi Paesi (Italia, Slovenia, Estonia, Israele, Inghilterra, Finlandia) e parallelamente lavori di artisti vedenti capaci di creare opere adatte alla fruizione sensoriale.

La mostra nasce nel 2010 da una domanda: “In un mondo sempre più dominato dai messaggi visivi che cosa impedisce di apprezzare, produrre, vivere l’arte anche con gli altri sensi, partecipando insieme, da vicino, all’esperienza di chi proprio non vede?”. L’Associazione Art@ltro e l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Grosseto, in Toscana, decidono così di lanciare un concorso riservato ad artisti con grave deficit visivo: inaspettatamente, proprio perché si trattava di un’idea mai sperimentata prima, arrivano opere d’arte plastica e multisensoriale provenienti da ogni parte d’Italia.

La progettazione prende forma negli anni successivi attraverso alcune manifestazioni intermedie, mentre vi aderiscono nuovi, importanti partner. Nell’anno 2013, grazie alla collaborazione dell’Ufficio esteri dell’Unione Italiana Ciechi di Roma – che coinvolge la World Blind Union con sede a Toronto e l’European Blind Union con sede a Parigi – il concorso diventa internazionale e i lavori selezionati sono oggetto di una mostra che occupa le più belle sale espositive di Massa Marittima e Grosseto.

Ed è proprio con questa edizione che si realizza l’idea di rendere la mostra Art Senses itinerante:dal 5 al 27 aprile 2014 sarà ospitata al Museo Omero, nella splendida cornice della Mole Vanvitelliana di Ancona, per sbarcare in seguito a Firenze.

Sono più di sessanta le opere inviate dagli artisti non vedenti e ipovedenti e anche ad Ancona tutti possono partecipare, ammirandone la creatività. Fra le opere esposte la scultura “Fertility” dell’israeliano Zohar Ginio che si è aggiudicato il primo premio del concorso, “Pesci spada” di Rinaldo Lombardo di Firenze, “Shadows of windows” di Jukka Penttilä dalla Finlandia, l’installazione tessile di Erika Tammpere dall’Estonia e “Return of swallow” di Rezka Arnuš dalla Slovenija; “Macchie nello spazio” e “L’albero della fantasia” di due ragazzi di Salerno Salvatore De Stefano e Marco Citro, rispettivamente di 17 e 16 anni, molto promettenti sul piano creativo per il premio giovani. E molte altre ancora.

A completare l’allestimento anche i lavori di artisti vedenti capaci di creare opere adatte alla fruizione tattile come Gian Paolo Bonesini, Angela Casagrande, Sergio De Carli, Alex Pergher.

La mostra è accompagnata dalla musica originale “A day with Ana” dell’autore londinese Alberto Danelli e da grandi stendardi in cui sono riprodotte le frasi vincitrici del “Concorso per 12 parole o per un tweet”: frasi brevi ma profonde per esprimere il significato dei sensi dell’arte, come …Il tocco delle dita, le note nell’aria, nella mente accendono i colori. I “Sensi dell’Arte|Art Senses” invita tutti a esplorare “altri” modi di sperimentare la realtà creativa valorizzando azioni ed emozioni capaci di dare significato a diversi materiali e linguaggi, attraverso la creazione intima ed espressiva di “altri occhi” e la relazione sociale.

Aldo Grassini, Presidente del Museo Omero, dichiara: “siamo orgogliosi di ospitare nel nostro Museo una mostra che propone al pubblico dei vedenti il mondo interiore di chi non vede. Ammiro il coraggio di questi artisti che si mettono in gioco e ci danno una lezione di vita. Rispetto al nostro Museo, dove sono esposte e rese fruibili al tatto le opere realizzate per lo più dai vedenti, essi rappresentano quasi una simmetria, un nuovo equilibrio creativo”.

Costanza Soprana, Presidente dell’associazione Art@ltro, presenta così l’iniziativa: “Una mostra partecipata e complessa, che nelle precedenti edizioni ha ottenuto significativi risultati non solo dal punto di vista estetico, ma anche da quello dell’inclusione, dell’accoglienza, del mettersi al posto di… questo il messaggio che vogliamo diffondere, e anche in questa prestigiosa sede contiamo di raggiungere lo stesso risultato”.

Gian Paolo Bonesini, curatore degli allestimenti, ci tiene a sottolineare che “la qualità delle opere presentate dagli artisti non vedenti è stata superiore alle aspettative, non solo sul piano tecnico, ma anche per la varietà dei linguaggi e per la profondità dei messaggi che contengono. Sono artisti a tutto tondo, e destano ammirazione”.

La mostra vede la collaborazione del Comune di Ancona; è sostenuta dal contributo di Bancacras e dalla partecipazione di Huntsman per la realizzazione del catalogo finale che documenterà tutte le tappe espositive 2013 – 2014.

ORARI: dal martedì al sabato 16 – 19; domenica e festivi 10 – 13 e 16 -19.
INFO: MUSEO TATTILE STATALE OMERO – Mole Vanvitelliana – Ancona – Banchina Giovanni da Chio 28 – Tel 071.2811935 | http://www.museoomero.it – email: info@museoomero.it
INGRESSO LIBERO

da Ancona Today del 07-04-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...