Carrozzine Determinate d’Abruzzo, nuova protesta mercoledi’ a Pescara

PESCARA. Prosegue la mobilitazione dell’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo contro il provvedimento con il quale il governatore Gianni Chiodi stabilisce “che gli studi medici non devono rispettare le norme sull’accessibilita’ in quanto sono considerati strutture private, non aperte al pubblico”.
L’Associazione annuncia per mercoledi’ prossimo, alle 10.30, una protesta davanti alla sede della Regione Abruzzo, a Pescara.
“Con una decisione che riporta il diritto alla salute nel medioevo – scrive Claudio Ferrante, presidente dell’Associazione -, il governatore Gianni Chiodi, discrimina le persone con disabilita’, non garantisce le pari opportunita’, violando le leggi, le sentenze, la Costituzione italiana, la convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilita’.
Per qualche ‘gioco’ politico elettorale – prosegue – le persone con gravi difficolta’ di deambulazione, in carrozzina, gli stessi anziani, le mamme con il passeggino non potranno recarsi dal proprio medico o pediatra di base, perche’ per il governatore abbattere le barriere negli studi medici non e’ obbligatorio!
Invitiamo i medici di famiglia e i pediatri a prendere le distanze da un provvedimento ‘medievale’ che non solo non tiene conto della salute delle persone con disabilita’, ma offende la dignita’ dei pazienti e dei medici stessi”.

da Abruzzo24ore del 14-04-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...