Chi si diverte a distruggere la segnaletica per i ciechi?

Le linee che accompagnano i non vedenti dalla stazione ferroviaria alle vie cittadine sono devastate. Gli esperti: “Ma il problema è il granito”.

BELLINZONA. Sono le strisce bianche in rilievo che servono per guidare i non vedenti dalla stazione ferroviaria alle vie cittadine. A Bellinzona, a distanza di qualche anno dalla loro posa, sono state in gran parte devastate. A segnalarlo è un lettore indignato: “Qualcuno si diverte a distruggere la segnaletica per i ciechi. Così il cieco col bastone bianco che cerca la pista per andare in città non capisce più dove va”.

Contrariamente a quanto si riscontra in altre località ticinesi, nella capitale la situazione appare precaria. “Siamo a conoscenza del disagio – dice Maurizio Bisi, vice direttore di Unitas –. Ma non crediamo che la colpa sia dei vandali. Piuttosto del granito su cui sono adagiate le strisce”. Luca Bertoni, architetto per la Federazione Ticinese Integrazione Andicap, si è recato di recente sul posto. “Le cose sono peggiorate parecchio ultimamente – ammette –. Non escludo che qualcuno possa avere fatto una bravata. Il problema di base, però, sta nella superficie troppo liscia, che impedisce una presa ottimale delle strisce. Infatti dove c’è asfalto queste strisce sono ben fissate al terreno. Con il caldo, con l’acqua, con il freddo, le strisce si staccano facilmente dal granito. In alcuni casi basta che un operaio pulisca la superficie con un macchinario per rovinare ulteriormente i supporti”.

Qualcuno sostiene che la situazione potrebbe migliorare abbinando il marmo al granito già presente. “Ma i costi sarebbero alti – evidenzia Bertoni –. Vedremo in ogni caso se è possibile trovare una soluzione alternativa. Non sarà facile. È possibile che le strisce non vengano sostituite fino a quando non sarà eseguita la sistemazione completa di Viale stazione”. (P.M./D.R.)

da Ticinonline del 15-04-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...