Consumo e disabilità, al via progetto Unc e Lega Consumatori

“Le barriere da abbattere non sono solo architettoniche, ma anche culturali, sociali e tecnologiche”. E’ quanto ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, inaugurando la conferenza stampa di questa mattina “Consumatori senza barriere“, nell’ambito del progetto “Formazione e solidarietà”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.
L’obiettivo del progetto, realizzato da Unc e Lega Consumatori, è rendere accessibili le informazioni per i disabili sensoriali; aggiornare gli operatori delle associazioni sulle evoluzioni normative e formarli ad accogliere e prendere in carico i consumatori, in particolar modo quando sono portatori di disabilità sensoriali, fornendo loro anche strumenti utili per informare e comunicare.

“Le persone con disabilità – afferma Dona – in Italia sono circa due milioni e 824 mila, pari al 4,8 per cento della popolazione italiana, tra queste, coloro che hanno problemi nella sfera delle comunicazioni, come l’incapacità di vedere e sentire o parlare, sono circa 217 mila. A loro ci rivolgiamo in questo progetto, il primo realizzato da un’associazione di consumatori per i soggetti vulnerabili, per accrescere il loro grado di consapevolezza e diminuire il più possibile il gap informativo tra consumatori; per farlo abbiamo realizzato un database di video dedicati ai sordi e tradotti in lingua dei segni dalla Scuola Interpreti LIS, che la dottoressa Santarelli rappresenta: dai contratti alle vacanze rovinate, dal rapporto con le banche all’e-commerce, abbiamo fornito agli amici sordi brevi ‘pillole di consumo’ utili per il loro quotidiano”.

“Finalmente anche i sordi possono essere tutelati -afferma Laura Santarelli, Presidente Accademia Europea Sordi/Tg1 LIS- e nelle loro scelte hanno maggiore consapevolezza, non solo sui prodotti, ma anche sui servizi. Uno dei mezzi che l’Unione Nazionale Consumatori ha adottato, consentendo questo, è l’uso della lingua dei segni italiana: questo deve essere il protocollo corretto per rendere il mondo circostante accessibile. Un plauso alle associazioni per aver pensato di tutelare anche il mondo dei sordi”.

“Per la Lega Consumatori -commenta Pietro Praderi, Presidente Lega Consumatori- è stato fondamentale, attraverso questo progetto approvato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, agire sulla formazione degli operatori degli sportelli presenti sul territorio nazionale con l’intenzione di approfondire l’accoglienza e la tutela nell’ambito del consumo delle persone con disabilità sensoriale”.

da HelpConsumatori del 23-04-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...