La Caritas vuole chiese a misura di disabile

AGRIGENTO. Sono numerose le chiese agrigentine che presentano sensibili difficoltà per l´accesso dei disabili … Sull’accessibilità delle chiese, monumentali o parrocchiali, ai diversamente abili, in provincia di Agrigento, c’è ancora da lavorare e la Caritas diocesana non sta a guardare. Per provare a trovare una soluzione per le strutture poco idonee ai diversamente abili, l’organismo agrigentino, ha deciso di destinare, complessivamente, la somma di 25mila euro quale contributo alle parrocchie che intendano provvedere alla rimozione delle barriere architettoniche che impediscono l’accesso in Chiesa, nell’area liturgica o nei locali parrocchiali a persone con disabilità motoria e sensoriale. Nel gennaio 2013, Caritas aveva avviato un censimento attraverso il quale è emersa la necessità di iniziare, seppur gradualmente, ad intervenire in sostegno delle parrocchie che, avendo strutture con barriere architettoniche, intendano attivarsi per la rimozione delle stesse. «La somma destinata dalla Caritas diocesana a queste azioni dovrà servire per il sostegno di quanti più progetti parrocchiali- spiega il direttore, Valerio Landri-. Il contributo coprirà solo parzialmente, fino ad un massimo 5 mila euro l’importo complessivo. Le parrocchie che decideranno di partecipare al bando ma che non hanno inviato il censimento delle barriere architettoniche avviato nel 2013 dovranno, preliminarmente, compilare lo stesso mettendosi in contatto con gli uffici della Fondazione Mondoaltro». Il questionario di rilevazione delle barriere architettoniche, inviato via email alle parrocchie, ha, dunque, permesso di comprendere quali siano le barriere architettoniche che rendono difficoltosa ai diversamente-abili la partecipazione alla vita parrocchiale. Risorse da parte della Caritas e idee, arrivate anche da alcuni diversamente abili, per riuscire ad accogliere nel miglior modo possibile questi “piccoli” fratelli, “grande” ricchezza per le nostre comunità parrocchiali. Per ogni ulteriore informazione e per l’accompagnamento nella partecipazione al bando è possibile rivolgersi a Giuseppe La Rocca al numero 0922.26905 oppure glarocca@caritasagrigento. it.

di Valentina Alaimo
da La Sicilia del 24-04-2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...