Turismo sostenibile, via alle lezioni

AREZZO. «Il turismo sostenibile e accessibile: formazione e accoglienza». Questo il titolo del ciclo di appuntamenti didattici che si terranno nei principali comuni della Valdichiana aretina a partire dal prossimo 6 maggio. Organizzatore e coordinatore del progetto l’associazione volontaria Tuscaneasy, autofinanziata e formata da operatori economici, culturali e istituzionali del territorio, nata proprio con lo scopo di sviluppare e promuovere nella Valdichiana aretina lo specifico segmento legato al turismo accessibile. Alcune stime indicano per il nostro territorio una potenzialità economica di questo nuovo segmento di mercato che può raggiungere in pochi anni cifre dell’ordine di 100 milioni di euro. Gli incontri si terranno a Foiano della Chiana (6 maggio), Lucignano (7 maggio), Castiglion Fiorentino (13 maggio) e Cortona (14 maggio) e saranno tenuti da docenti e personale qualificato (medici, psicologi, professori universitari, operatori del sociale). Il corso è destinato a tutti gli operatori, gli enti e le istituzioni del territorio che hanno a che fare direttamente o indirettamente con il comparto turistico, e privilegia le testimonianze e le esperienze dirette, anche a livello internazionale, sulle modalità e sul valore di una accoglienza preparata, in modo da offrire indicazioni concrete per lo sviluppo del turismo accessibile. «Soddisfare un cliente con bisogni speciali significa, prima di tutto, capire quali sono le sue esigenze spiega l’associazione Tuscaneasy cercando di comprenderne le specificità e poter così rispondere alle sue richieste con un prodotto/servizio su misura. Gli operatori turistici per poter offrire un prodotto di qualità devono avere una formazione adeguata ed essere in possesso di competenze professionali per accogliere la clientela nel migliore dei modi, garantendo al turista un elevato grado di soddisfazione e allo stesso tempo incrementando la propria redditività. Le persone affette da disabilità e gli anziani rappresentano un segmento di mercato significativo destinato a crescere ulteriormente nei prossimi anni». I temi che verranno trattati nel corso riguarderanno la comunicazione, lo stigma (ovvero il pregiudizio) con testimonianze dirette di persone che vivono situazioni di difficoltà nella fruizione del turismo, la rete (analizzando modelli e strutture disponibili o già esistenti per l’assistenza ed il sostegno alla disabilità) e le buone pratiche (con indicazioni di carattere tecnico-normativo a garanzia dell’accessibilità e fruibilità delle strutture). Il corso è promosso dall’associazione Tuscaneasy in forma gratuita, ma è necessaria l’iscrizione. Per informazioni tuscaneasy@icarocortona.it, telefono 0575.63 83 74

di Giancarlo Sbardellati

da La Nazione del 27-04-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...