Special Olympics, domani la corsa dei tedofori

Da Ca’ Farsetti a S. Giuliano e piazza Ferretto: il braciere olimpico sarà acceso al Terraglio.

VENEZIA. Domani alle 9.30 partirà da Ca’ Farsetti la fiaccola della 30ª edizione dei Giochi Nazionali Estivi Special Olympics, che si terranno a Venezia dal 25 al 30 maggio. Alla presenza dell’assessore allo Sport, Roberto Panciera, la fiaccola partirà percorrendo il Canal Grande a bordo di una imbarcazione, per giungere alla sede della questura, a Santa Chiara. Da qui la fiaccola proseguirà, portata da tedofori della Polizia di Stato, fino a Mestre, percorrendo il Ponte della Libertà, il parco di San Giuliano, viale San Marco, piazza 27 Ottobre, piazza Ferretto, via Torre Belfredo, e infine il Terraglio dove raggiungerà l’impianto sportivo di via Penello, dove sarà acceso il braciere olimpico. La fiaccola percorrerà, nei giorni seguenti, tutto il Veneto, per poi tornare a Venezia all’apertura delle Special Olympics, alla fine di maggio. Si tratta di un appuntamento che richiamerà circa 1500 atleti con disabilità intellettiva, provenienti da tutta Italia, che saranno impegnati in varie discipline sportive. In totale le persone coinvolte, tra staff, dirigenti, volontari e accompagnatori saranno più di 5000, per quella che è a tutti gli effetti una sfida importantissima sul piano culturale rispetto ai temi dell’accoglienza e della accessibilità. Con Special Olympics si punta infatti a lavorare con lo sport per la promozione dell’inclusione sociale. Davide Giorgi, presidente della Polisportiva Terraglio e membro del comitato organizzatore aveva ricordato nei giorni scorsi: «L’obiettivo del grande sforzo che tutti noi stiamo compiendo con i Giochi è quello di aprire seriamente il dibattito istituzionale sul tema dell’attività motoria come supporto imprescindibile alle gestione della disabilità, sia fisica che intellettiva, sposando con ciò le più aggiornate linee guida dell’Organizzazione mondiasle della sanità. Dopo tanti anni di attività pionieristica: crediamo che il Veneto sia pronto per sposare una strategia socio-sanitaria così innovativa». Special Olympics è il più diffuso programma di attività sportive per persone con disabilità intellettive nel mondo. Fondato da Eunice Kennedy, sorella di JFK, nel 1968, il movimento è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale. Coinvolge oggi 170 paesi e oltre 4 milioni di atleti. Ma sono anche altri i numeri che contano: nel mondo 916.000 volontari, 338.093 tecnici e 3.000.000 di famigliari contribuiscono a realizzare ogni anno 70.278 eventi. È in questo contesto che Venezia ospiterà i XXX Giochi nazionali estivi. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

da La Nuova Venezia del 29-04-2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...