Borgna, il sindaco cieco di Cuneo spiega il segreto del suo successo

Intervistato da Radio Capital a 2 anni dalle amministrative racconta la sua esperienza.

CUNEO. Chi l’ha detto che un sindaco cieco non può svolgere bene il proprio lavoro? Federico Borgna, primo cittadino di Cuneo può dimostrare il contrario. Intervistato da Radio Capital alla trasmissione “All News”, l’amministratore piemontese ha svelato il segreto del suo successo politico e smentito i luoghi comuni che spesso legano chi ha disabilità visive alla collettività. Consulente finanziario di professione oltre che Presidente dell’Unione Italiana ciechi e ipovedenti, ed egli stesso non vedente, è stato eletto al secondo turno delle elezioni comunali di Cuneo con moltissimi consensi e a due anni da quelle amministrative ha raccontato ai microfoni dell’emittente radiofonica romana la sua esperienza a capo della capoluogo di provincia spronando chi vive una situazione personale simile alla sua a lanciarsi e misurarsi con le proprie capacità.

“Un sindaco deve saper conoscere la sua città, deve capire quali sono i bisogni della città e deve saper decidere per fare le azioni che servono alla città e ai cittadini”, ha dichiarato. “In tutte queste operazioni – ha precisato – la vista è uno strumento che può servire per velocizzare la conoscenza ma non è indispensabile”. “Un cieco – infatti – può tranquillamente leggere. Io ad esempio – ha raccontato – leggo i giornali, le delibere e tutto ciò di cui ho bisogno utilizzando la tecnologia e tutti i supporti che oggi per fortuna abbiamo a nostra disposizione. Poi per fare i sopralluoghi vado accompagnato ma questo lo farebbe qualunque sindaco che si fa affiancare da qualche dirigente del settore dei lavori pubblici o collaboratore dell’amministrazione per capire insieme cosa fare”.

“Il messaggio che mi piacerebbe lanciare – ha affermato inoltre – è che se una persona che è cieca può essere sindaco di un capoluogo di provincia, è in grado di fare anche tantissimi altri lavori che fino ad oggi non pensa magari che siano possibili. Anche in Italia dove si dice che nulla funziona, esistono invece tanti servizi che funzionano: prendere il treno o l’aereo è una cosa assolutamente fattibile, è un servizio che funziona bene, che è gratuito e che si può fare. Io lo faccio”.

Interrogato poi sulle difficoltà che trova nella sua vita quotidiana, ha replicato, invece, con un esempio: “Noi in questo periodo stiamo facendo un grande lavoro di recupero del centro storico e stiamo recuperando i colori delle facciate. Io non so come sono ma me le faccio descrivere dalle persone che lavorano con me. Quello che voglio dire è che – ha chiarito – comunque, l’abbinamento dei colori io non ho mai capito come funzionasse neppure quando ci vedevo quindi probabilmente quel limite ce l’avevo da prima. Poi – ha proseguito – se il sindaco che pure vede non ha determinate competenze allora è la squadra che gli sta intorno che gli dà una mano per colmare quelle mancanze”.

Infine, rispondendo al giornalista che gli chiedeva quale fosse l’opinione dei cittadini riguardo alla sua figura, ha dichiarato: “Cerco di camminare molto per la città, perché uno dei vantaggi di essere cieco è che se incontro qualcuno per strada e non mi vuole parlare io non me accorgo e continuo per la mia strada. Quindi ho scelto di andare molto in giro per la città per tenere il polso della situazione e vedo che le persone che mi fermano per i motivi più disparati è molto alto”. “Da casa mia al municipio – ha spiegato – quando non ero sindaco impiegavo 20 minuti, adesso mediamente ce ne metto 45 – 50 e per me è un buon indicatore”. “Un signore – ha raccontato – mi ha fermato e mi ha confessato questo suo pregiudizio negativo nei miei confronti: ‘sindaco, io non l’avrei mai votata perché pensare di avere un sindaco con una disabilità non è una cosa possibile e invece mi ha fatto cambiare idea’”. “Poi – ha concluso – noi in campagna elettorale avevamo usato uno slogan che a due anni di distanza penso sia quanto mai azzeccato: ‘chi sa ascoltare governa bene’”.

di Annalisa Scifo

da Italia 24 News del 02-05-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...