Lavori alla stazione per abbattere le barriere

CIAMPINO. Se ne parla da anni ma ora sembra che i lavori per abbattere le barriere architettoniche alla stazione ferroviaria di Ciampino siano finalmente avviati. L’opera prevede la realizzazione di rampe per disabili sia a piazza Kennedy che a piazza Rizzo, in entrambi gli ingressi alla stazione. Portatori di handicap, anziani, mamme con le carrozzine potranno quindi non solo accedere più facilmente ai servizi delle Ferrovie, ma questo faciliterà il collegamento pedonale tra il centro cittadino e la zona della Folgarella. La linea ferroviaria infatti attraversa Ciampino tagliandola in due parti e per disabili ed anziani recarsi da un quartiere all’altro diviso dai binari significa compiere un largo giro, attraversando il ponte sulla ferrovia. Il costo complessivo dei lavori che saranno eseguiti da Rete Ferroviaria Italiana (RFI) è di 550 mila euro di cui gran parte (448 mila) sono stati concessi all’Amministrazione comunale dalla Regione Lazio come contributo. A rendere possibile l’apertura del cantiere, avvenuta nei giorni scorsi in un’area di piazza Kennedy, è stata la Convenzione stipulata nell’ottobre 2011 tra il Comune di Ciampino e la RFI. L’assessorato comunale alle Infrastrutture ha informato i cittadini dell’avvio dei lavori e del conseguente restringimento del parcheggio di piazza Kennedy dove è stato comunque lasciato il passaggio dei pedoni anche se solo da una rampa. I disagi nelle prossime settimane, soprattutto per i pendolari sempre a caccia di posti auto, non mancheranno ma l’abbattimento delle barriere architettoniche, una volta ultimati i lavori, sarà utile a tanti cittadini.
Della riqualificazione della stazione centrale di piazza Rizzo si parla da tempo. Nel novembre 2010, l’allora assessore comunale alle Risorse, Simone Lupi, poi eletto sindaco di Ciampino ed attuale consigliere regionale, aveva denunciato la presenza delle barriere architettoniche nella stazione e chiesto ad RFI e alla Regione Lazio di sbloccare 55 milioni di euro, impegnati nel 2009 con una delibera di Giunta a seguito di un protocollo d’intesa tra i due Enti, per riqualificare e mettere in sicurezza 75 stazioni del Lazio tra cui erano comprese anche le cinque di Ciampino, oltre alla centrale di piazza Rizzo anche Pantanelle, Sassone e Acqua Acetosa.

di Daniela Fognani

da Il Messaggero del 03-06-2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...