Sedia a rotelle nel bagaglio a mano

PRATO. Un’idea in grado di rivoluzionare la vita a coloro che purtroppo sono costretti sulla sedia a rotelle. E’ grazie all’ingegno di Niccolò Bellandi, 31enne ingegnere meccanico di Prato che ha lavorato insieme ai colleghi Davide Fregonas e Marco Fredducci di Firenze e Cosimo Crocchini di Arezzo, che adesso coloro che sono su una sedia a rotelle non dovranno più preoccuparsi per i viaggi in aereo.
I QUATTRO giovanissimi ingegneri, che si sono conosciuti al tempo dell’università, hanno inventato e brevettato una ruota smontabile in quattro pezzi che può essere sistemata in una piccola borsa da viaggio. Un’intuizione che è valsa ai quattro professionisti il secondo posto e un assegno da 2500 euro al concorso «Scintille-idee innovative che migliorano la vita», riservato agli ingegneri di tutta Italia.
SONO STATI 500 i partecipanti all’edizione 2014 che hanno portato all’attenzione della giuria ben 170 idee: «Adesso sarebbe bello poter trasformare in concreto questa idea innovativa ha commentato Patrizio Puggelli, presidente dell’ordine degli ingegneri Per noi è un grande orgoglio sapere che questo gruppo di giovanissimi colleghi ha avuto l’idea migliore del concorso premiata a livello italiano».
IL PROGETTO è nato nel 2008: «Abbiamo pensato a qualcosa che potesse avere un risvolto sociale spiega Bellandi è servito un anno di tempo tra progettazione e realizzazione grazie alla collaborazione tra università e mondo dell’impresa». L’idea di realizzare una ruota che potesse essere facilmente smontata è nata quasi per caso: «Abbiamo saputo dell’esigenza di una persona disabile di viaggiare in aereo in completa sicurezza spiegano gli ingegneri La sedia a rotelle di solito viene trasportata nella stiva con il rischio però che si possa sciupare o rompere. Oltre al danno economico è anche un problema serio per queste persone che altrimenti non riescono a muoversi. E così abbiamo pensato a come poter risolvere il problema». LA SOLUZIONE non era semplice ma il gruppo di ingegneri è riuscito a trovarne una: «Il telaio della sedia è già strutturato per essere piegato, ma le ruote no. Così abbiamo creato un sistema che permette di smontarle facilmente, dividerle e riporle in una borsa che può essere utilizzata come bagaglio a mano. Adesso speriamo di incontrare qualche azienda interessata al nostro progetto, certamente il rapporto tra beneficio e costo è altissimo».
Silvia Bini

La Nazione (ed. Prato) del 29-09-2014

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...