Non vedenti e barriere architettoniche

ORISTANO. Che impegno ha profuso in questi anni la Giunta Tendas nell’abbattimento delle barriere architettoniche che ostacolano la vita dei non vedenti? Lo chiede in una interpellanza urgente il consigliere comunale del movimento Essere Oristanesi, Giampaolo Lilliu. Il consigliere chiede «quante risorse sono destinate o previste per abbattimento barriere percettive per disabili visivi, quante piste tattili sono presenti nella città compreso le ex frazioni e borgate, se l’amministrazione intende prevedere dei percorsi tattili e in quale zona della città, quanti impianti semaforici sono presenti attualmente le sorgenti acustiche». Infine, «se intende dotare di sorgenti acustiche tutti gli attraversamenti semaforizzati presenti in città». Lilliu ricorda che la Giunta e il consiglio comunale più volte hanno affrontato i temi in materia di abbattimento delle barriere architettoniche. «La mia interpellanza – spiega Lilliu – vuole stimolare una sensibilità nuova rivolta a considerare che la città non è frequentata solamente secondo le nostre individuali modalità, ma è percorsa sia per necessità che per semplice piacere ricreativo da tante categorie di cittadini visitatori che non è detto che ne abbiano la totale libertà di fruizione» . «Le disabilità sono di varia natura – conclude il consigliere – e tanti sono i gradi della disabilità. Intendiamo mettere in evidenza la disabilità dei non vedenti e degli ipovedenti».

da La Nuova Sardegna del 22-03-2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...